Bonus vacanza. Prorogato fino al 31 dicembre 2021

NOI LO ACCETTIAMO

Il bonus vacanze è una delle misure previste dal Decreto Rilancio (già chiamato Decreto Aprile e Decreto Maggio), a sostegno di un settore produttivo che rischia di essere fortemente compromesso dall’emergenza coronavirus. Il bonus si può utilizzare nelle strutture turistiche che aderiscono all’iniziativa.

Come ottenerlo

Con il “Decreto Rilancio” del 17 maggio 2020 è stata approvata la Tax credit vacanze, conosciuta come Bonus Vacanze estate 2020: un contributo alle famiglie con ISEE inferiore a 40.000 euro per trascorrere le vacanze in Italia.

Il bonus, del valore massimo di 500 euro, inizialmente si poteva utilizzare dal 1 luglio al 31 dicembre 2020. Il Decreto Ristori del 28 ottobre 2020 ne ha prorogato la validità fino al 30 giugno 2021. Infine, dall’iter di conversione in legge del Decreto Milleproroghe viene la proroga dell’utilizzo fino al 31 dicembre 2021. Quindi, chi ha richiesto il bonus entro il 31 dicembre 2020 e non ne ha usufruito finora, potrà spenderlo nelle strutture ricettive italiane fino al 31 dicembre 2021.

A chi spetta il Bonus Vacanze

Il bonus vacanze 2020 spetta ai contribuenti con un reddito familiare Isee che non sia superiore ai 40.000 euro. Può essere richiesto da un unico componente di un gruppo familiare, il quale può cederlo a un altro familiare.

Si tratta di una delle misure a sostegno della famiglia e dei cittadini previste per la Fase 2 dell’emergenza.  L’obiettivo è il rilancio del settore turistico.

Il bonus deve essere speso al momento del pagamento in hotel. L’80% del valore del bonus si ottiene come sconto al momento del pagamento in hotel, il restante 20% viene recuperato nella dichiarazione dei redditi 2021 (es. bonus da 500 euro: 400 euro di sconto in hotel e 100 di detrazioni).

Se non lo hai ancora richiesto

Camere